ANTI-AGING: IL DESTINO NELLE MIE MANI

I nostri stili di vita sono così determinanti che sono in grado anche di determinare modifi che del DNA. La ricerca genetica ha infatti ampiamente dimostrato che il DNA non è un’elica statica e immodifi cabile; certo, alcune caratteristiche come l’aspetto fisico, il colore della pelle e degli occhi è impossibile modifi carle adottando ‘stili di vita’.

Invece, la scienza ha dimostrato che il DNA è composto di geni buoni e cattivi che le nostre abitudini quotidiane accendono o spengono. In questo modo interagiamo così con il nostro destino genetico. Il segreto per sentirsi dire ‘come fai a non invecchiare, sei sempre in splendida forma!” è proprio nelle nostre mani.

Come afferma Paola Signorelli, medico esperto di medicina anti-aging “la scienza che studia la relazione tra ambiente e DNA, nota come epigenetica, ha dimostrato che la predisposizione verso alcune patologie può essere modifi cata correggendo l’ambiente con stili di vita, alimentazione, attività fisica in grado di influenzare positivamente l’espressione dei ‘geni cattivi’. Tutto ciò con cui veniamo in contatto, cibo, aria, farmaci, ma anche pensieri positivi o negativi, stress, eccetera agisce sull’espressione genetica (cellulare): per questo motivo è importante sapere come accendere i geni buoni. ”Purtroppo ciò che accende i geni buoni in una persona, li disattiva in un’altra esponendola a un’azione negativa e
quindi verso il rischio di disturbi o patologie più o meno importanti.”

GIOVANI A LUNGO: 5 SEMPLICI CONSIGLI

Uno stile di vita sano si basa innanzitutto su una corretta alimentazione. Per mantenersi giovani a lungo è utile seguire 5 regole:

I. Una alimentazione ridotta in calorie, costituita prevalentemente da frutta e verdura pesce legumi olio di oliva extravergine, priva di alimenti conservati e preferibilmente con prodotti locali.

II. Gestire lo stress e mantenere un atteggiamento mentale creativo e costruttivo.

III. Svolgere regolarmente attività fisica: il corpo sente il bisogno di muoversi così come di nutrirsi.

IV. Avere una sana e regolare attività sessuale: l’attività sessuale invia al cervello messaggi che lo mantengono giovane, proprio come fa l’attività fi sica.

V. Rispettare i ritmi biologici, cercando di andare a dormire e svegliarsi negli stessi orari: durante il sonno infatti avvengono i processi di riparazione e rigenerazione cellulare. In poche parole, durante il sonno si ringiovanisce.