COME FARE A MENO DELLA 25ESIMA ORA

“Il tempo assomiglia ad un ospite del gran mondo, che stringe freddamente la mano all’amico che se ne va, e che, le braccia tese, abbraccia il nuovo venuto” W. Shakespeare

In tempo di crisi, negli USA le più importanti società chiedono ai propri manager di focalizzarsi di più sul lavoro.

Consapevoli che la tecnologia può aiutare nella gestione del proprio tempo oppure, se mal usata, può diventare una forma di distrazione, ai manager è vietato, durante l’orario d’ufficio, l’uso di telefonini come Blackberry o Iphone ed è stata introdotta una nuova modalità di gestione dei messaggi email. Infatti la posta viene scaricata tre volte al giorno e, se una e-mail è urgente, viene accompagnata da una telefonata.

Si tratta di un sistema che permette ai manager di riappropriarsi del controllo del tempo; infatti, è noto che per raggiungere la massima concentrazione sono necessari circa 20 minuti e, quando veniamo distratti dal suono di un messaggio in arrivo, la concentrazione si riduce immediatamente e, per tornare di nuovo concentrati dovremmo attendere altri 20 minuti.

Una cattiva gestione del tempo che ha come risultato l’affanno a rincorrere il tempo per le cose importanti, quelle che hanno un vero valore sia esso affettivo o economico.

Imparare a diventare padroni del proprio tempo è facile: può essere sufficiente anche una sola seduta di coaching per iniziare ad avere una nuova gestione del tempo. E una nuova agenda.