I BENEFICI DEL NORDIC WALKING

La camminata del nord è arrivata in Italia solo all’inizio del 2000, ma ha già conquistato moltissime persone. Una disciplina completa e poco costosa che garantisce il benessere di corpo e mente.

Quel che serve è presto detto: una tenuta da outdoor, un paio di bastoncini e un luogo all’aria aperta meglio se bello al punto di caricare la nostra mente di pensieri positivi, lustrare gli occhi e farci sentire in armonia con l’intero universo.

La “camminata nordica” ama i boschi e i sentieri di montagna o campagna, ma non disdegna le carrarecce dimenticate, i litorali e persino i parchi cittadini. Si tratta di una disciplina che da qualche anno rappresenta una vera e propria tendenza del fitness, una novità che ha alle spalle una storia molto lunga. Per gli atleti dello sci di fondo finlandese rappresentava infatti l’allenamento ideale nella tiepida estate scandinava già negli anni ’30 del secolo scorso, ma la sua nascita “ufficiale” si deve a uno studente finlandese che nel 1997 presentò la sua tesi di laurea proprio su questo speciale modo di camminare nella natura.

Dalla fredda Finlandia, passando dall’Alto Adige, la disciplina è arrivata anche in Italia verso il 2003. In meno di 20 anni, il Nordic Walking ha conquistato il Bel Paese tanto che oggi si contano migliaia di persone che, come semplici appassionati o veri professionisti, si dedicano a questo sport aiutati naturalmente da siti internet ed eventi dedicati come l’International Nordic Walking Festival, punto di incontro per appassionati italiani e stranieri.

Benefici a 360 gradi.

A prima vista potrebbe sembrare solo una passeggiata rilassante, ma in realtà il Nordic Walking rappresenta una delle attività sportive più complete in assoluto dal punto di vista del benessere sia fisico, sia psicologico.

Se praticata in modo corretto, infatti, questa camminata permette di bruciare più calorie rispetto alla classica passeggiata veloce o alla corsa leggera: riesce a coinvolgere il 90% dei muscoli, agisce a livello cervicale riducendo le contratture di spalle e nuca e rafforza i muscoli del tronco, i dorsali e gli addominali, oltre a tutti i muscoli degli arti inferiori.

L’utilizzo dei bastoncini completa e amplia il quadro dei benefici sul fisico. Il bastoncino in questo caso non viene usato infatti solo come appoggio, ma come strumento che aiuta la spinta e che favorisce il coinvolgimento del maggior numero di muscoli possibile per aumentare il dispendio energetico e generare un esercizio positivo anche a livello cardiocircolatorio. Non a caso il consumo energetico è del 20-30% superiore rispetto a quello tipico della camminata senza bastoncini.

In sintesi, praticando con costanza il Nordic Walking si migliorano resistenza, forza, mobilità e coordinazione e si lavora anche sulla postura puntando sulla mobilizzazione della colonna vertebrale.

Il Nordic Walking è anche un’occasione per curare il proprio benessere psicologico rilassarsi, godersi la natura e socializzare: si cammina anche per conoscere nuovi luoghi e nuova gente, per lasciarsi alle spalle lo stress quotidiano e mantenere giovani corpo e mente.

Tutti in cammino.

Oltre a essere completo dal punto di vista dei benefici su corpo e mente, il Nordic Walking è anche estremamente “democratico”. Si tratta infatti di una disciplina che può essere praticata da tutti e in qualunque luogo. Innanzitutto non ci sono limiti di età, la possono praticare senza problemi bambini e anziani, sportivi già allenati e semplici appassionati che non vogliono rinunciare al movimento. L’importante è conoscere i propri limiti e scegliere tempi e luoghi adatti per ottenere il massimo dall’esercizio.

Anche per quanto riguarda i luoghi i vincoli sono davvero pochi e non serve certo essere in alta montagna o nei boschi della Scandinavia. Gli istruttori consigliano di scegliere un terreno omogeneo – per cominciare è perfetto un sentiero sterrato in pianura – e di ricordare sempre che non serve scegliere sentieri in salita o impervi per migliorare le prestazioni e ottenere più benefici: la camminata nordica, a differenza del trekking, predilige infatti un terreno con variazioni di pendenza solo leggere per favorire la continuità del passo e l’ampiezza del movimento.

E non dimentichiamo infine che il Nordic Walking è alla portata di tutti anche dal punto di vista economico. L’attrezzatura non è costosa. Scarpe abbigliamento, bastoncini) si trovano nei negozi di attrezzatura sportiva, mentre nei siti specializzati non mancano i consigli degli esperti per praticare questa disciplina in modo corretto.